Persona che guarda in alto simbolo del dollaro dentro una lampadina disegnata, simbolo di finanziamenti per nuove aziende e startup

BANDO ON – OLTRE NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO, L’INCENTIVO PER LA TUA AZIENDA PER PROGETTI INNOVATIVI

Il bando ON – Oltre Nuove imprese a tasso zero è uno degli incentivi promossi dal Ministero dello Sviluppo Economico per sostenere le micro e piccole imprese composte in prevalenza o totalmente da giovani tra i 18 e i 35 anni oppure da donne di tutte le età.

L’incentivo finanzia le imprese con progetti di investimento che puntano a realizzare nuove iniziative o ampliare, diversificare o trasformare attività esistenti nei settori manifatturiero, servizi, commercio e turismo.

BANDO ON – OLTRE NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO: CHI PUÒ PARTECIPARE

Il bando ON – Oltre Nuove imprese a tasso zero si rivolge a:

  • • micro e piccole imprese nei settori manifatturiero, servizi, commercio e turismo;
  • • imprese composte almeno al 51% da giovani tra i 18 e i 35 anni o da donne di tutte le età (presenza nella compagine sociale e quote di capitale detenute);
  • imprese costituite entro i 5 anni precedenti (con regole e modalità differenti a seconda che si tratti imprese costituite da non più di 3 anni o da imprese costituite da almeno 3 anni e da non più di 5);
  • tutto il territorio nazionale

Anche le persone fisiche possono presentare domanda di finanziamento, con l’impegno di costituire la società dopo l’eventuale ammissione alle agevolazioni.

Se rientri tra questi soggetti ammissibili, scrivci a info@abinnovationconsulting.com per ricevere supporto nella partecipazione al bando.

BANDO ON – OLTRE NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO: SPESE AMMESSE E AMMONTARE DEL CONTRIBUTO

Spese ammissibili

Il bando ON – Oltre Nuove imprese a tasso zero prevede che i piani di impresa devono essere avviati successivamente alla presentazione della domanda e devono essere conclusi entro 24 mesi dalla data di stipula del contratto di finanziamento.

Sono ammissibili programmi di investimento, realizzabili su tutto il territorio nazionale, promossi nei seguenti settori: produzione di beni nei settori dell’industria, dell’artigianato e della trasformazione di prodotti agricoli, ivi inclusi quelli afferenti all’innovazione sociale, intesa come produzione di beni che creano nuove relazioni sociali ovvero soddisfano nuovi bisogni sociali, anche attraverso diverse soluzioni innovative.

  • 1. Fornitura di servizi alle imprese e/o alle persone, ivi compresi quelli afferenti all’innovazione sociale,
  • 2. Commercio di beni e servizi;
  • 3. Turismo, ivi incluse le attività turistico-culturali finalizzate alla valorizzazione e alla fruizione del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico;
  • 4. Attività volte al miglioramento dei servizi per la ricettività e l’accoglienza.

Per esemplificare, sono considerati acquisto di beni strumentali anche le attività di realizzazione, sviluppo e/o personalizzazione di software e applicativi, loro installazioni, implementazioni, integrazioni e/o aggiornamento, tenendo presente che la consulenza riguarda solo la fase progettuale.

Eventuali costi per canoni periodici per l’utilizzo di beni immateriali saranno ammissibili per la tua azienda limitatamente alla quota di canone ricadente nel periodo dal 1° gennaio 2021 al momento della rendicontazione delle spese.

In ogni caso, il Voucher Diagnosi Digitale esclude dalle spese ammissibili per la tua azienda, quelle per:

  • a) trasporto, vitto e alloggio;
  • b) servizi di consulenza specialistica relativi alle ordinarie attività amministrative aziendali o commerciali, quali, a titolo esemplificativo, i servizi di consulenza in materia fiscale, contabile, legale, o di mera promozione commerciale o pubblicitaria;
  • c) acquisto di beni destinati ad essere ceduti in comodato d’uso a terzi nonché investimenti effettuati in leasing con contratto di locazione o altre forme assimilabili;
  • d) servizi per l’acquisizione di certificazioni (es. ISO, EMAS, ecc.);
  • e) servizi di supporto e assistenza per adeguamenti a norme di legge

Se hai bisogno di ulteriori informazioni contattaci senza impegno info@abinnovationconsulting.com.

Contributo

Il bando ON – Oltre Nuove imprese a tasso zero prevede prevede due linee di finanziamento con programmi di spesa e regime di aiuti diversi, a seconda che le imprese siano costituite da non più di 3 anni oppure da almeno 3 e non più di 5 anni.

Le imprese costituite da non più di 3 anni possono presentare progetti di investimento fino a 1.500.000 euro per realizzare nuove iniziative o sviluppare attività esistenti nei settori manifatturiero, servizi, commercio e turismo.

Il contributo può arrivare fino al 20% delle spese di investimento.

Alcuni esempi di spese del piano d’impresa come richiesto dal al bando ON – Oltre Nuove imprese a tasso zero:

  • · Opere murarie e assimilate comprese quelle riferibili ad opere di ristrutturazione dell’unità produttiva oggetto di intervento (30% investimento ammissibile);
  • · Macchinari, impianti e attrezzature varie nuovi di fabbrica, ivi compresi quelli necessari per l’erogazione di servizi con la formula della sharing economy, purché strettamente necessari all’attività oggetto dell’iniziativa agevolata, dimensionati alla effettiva produzione ed identificabili singolarmente;
  • · Programmi informatici e servizi per l’ICT commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa, ivi compresi quelli connessi alle tecnologie e alle applicazioni emergenti di intelligenza artificiale, blockchain e internet of things;
  • · Brevetti, licenze e marchi Consulenze specialistiche (5% investimento ammissibile) Spese connesse alla stipula del contratto di finanziamento;
  • · Spese per la costituzione della società.

Le imprese costituite da almeno 3 anni e da non più di 5 possono presentare progetti che prevedono spese per investimento fino a 3.000.000 di Euro per realizzare nuove iniziative o ampliare, diversificare o trasformare attività esistenti, nei settori manifatturiero, servizi, commercio e turismo.

Alcuni esempi di spese del piano d’impresa come previsto dal al bando ON – Oltre Nuove imprese a tasso zero:

  • · l’acquisto dell’immobile sede dell’attività (40% investimento ammissibile);
  • · Opere murarie e assimilate comprese quelle riferibili ad opere di ristrutturazione dell’unità produttiva oggetto di intervento (30% investimento ammissibile);
  • · macchinari, impianti ed attrezzature nuovi di fabbrica, ivi compresi quelli necessari per l’erogazione di servizi con la formula della sharing economy purché strettamente necessari all’attività oggetto dell’iniziativa agevolata, dimensionati alla effettiva produzione ed identificabili singolarmente;
  • · programmi informatici, brevetti, licenze e marchi e commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa.

Contattaci per ricevere ulteriori informazioni e pianificare, insieme al nostro team di esperti, la strategia migliore per finanziare la tua azienda e far decollare il tuo progetto, scrivi a info@abinnovationconsulting.com.