Interno. del palazzo della Regione Lombardia

IL NUOVO BANDO SI 4.0 DELLA REGIONE LOMBARDIA

Grazie al nuovo bando SI 4.0 (Soluzioni Innovative 4.0) la regione Lombardia mette a disposizione €1.771.000 per promuovere lo sviluppo di nuove aziende nell’ambito dello sviluppo di soluzioni, prodotti e/o servizi innovativi focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie.
Il bando SI 4.0 vedrà sviluppare la capacità di collaborazione tra MPMI e soggetti altamente qualificati nel campo dell’utilizzo delle tecnologie I4.0, in una logica di condivisione delle stesse ed attraverso la realizzazione di progetti in grado di mettere in luce tutti i vantaggi ottenibili.

1. BANDO SI 4.0: DI COSA SI STRATTA

Il bando SI 4.0, in collaborazione col sistema camerale lombardo vuole stimolare, oltre alle nuove tecnologie 4.0, le nuove realtà lombarde con l’obbiettivo di permettere a queste, di potersi sviluppare e crescere rapidamente, per lanciare i nuovi progetti e le nuove idee sul mercato.

Lo scopo, per queste realtà, nel lungo termine sarà quello di sviluppare servizi per il trasferimento di soluzioni tecnologiche e/o realizzare innovazioni tecnologiche e/o implementare modelli di business derivanti dall’applicazione di tecnologie 4.0 in particolar modo a favore delle filiere produttive.

SI 4.0, attraverso la propria dotazione finanziaria, incentiverà inoltre tutti i modelli di sviluppo produttivo green driven orientati alla qualità e alla sostenibilità tramite prodotti/servizi con minori impatti ambientali e sociali e andrà a favorire lo sviluppo di soluzioni digitali in risposta alla sicurezza sui luoghi di lavoro.

2. BANDO SI 4.0 QUALI SONO LE AREE INTERVENTO

Le micro, piccole e medie imprese dovranno presentare un progetto che riguardi almeno una delle tecnologie di innovazione digitale 4.0, elenco 1 quali a titolo esemplificativo ma non esaustivo:

    • • internet delle cose (IoT) e delle macchine o cloud;
    • • fog e quantum computing;
    • • cybersicurezza e business continuity;
    • • big data e analisi dei dati;
    • • ottimizzazione della supply chain e della value chain;
    • • soluzioni per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività aziendali e progettazione ed utilizzo di tecnologie di tracciamento (RFID, barcode, ecc.);
    • • intelligenza artificiale;
    • • blockchain;

o elenco 2 del bando.

Sono ammissibili sperimentazione, prototipazione e messa sul mercato di soluzioni, applicazioni, prodotti/servizi innovativi Impresa 4.0 prontamente cantierabili e che dimostrino il potenziale interesse di mercato, con una particolare attenzione per i progetti che intendano fornire una risposta ai problemi legati alla sicurezza sui luoghi di lavoro attraverso la proposta di servizi o lo sviluppo di dispositivi e/o prodotti.

3. BANDO SI4.0: QUALI SONO GLI INTERVENTI AMMISSIBILI PER LA TUA AZIENDA?

Per poter fare application al bando SI 4.0 saranno ammissibili esclusivamente spese relative ad una o più tecnologie quali: consulenza erogata direttamente da uno o più fornitori qualificati, formazione erogata direttamente da uno o più fornitori o tramite soggetto individuato dal fornitore qualificato, investimenti in attrezzature tecnologiche e programmi informatici necessari alla realizzazione del progetto, servizi e tecnologie per l’ingegnerizzazione di software/hardware e prodotti relativi al progetto erogata direttamente da uno o più fornitori qualificati, spese per la tutela della proprietà industriale, spese del personale dell’azienda e molte altre ancora.

Noi possiamo seguirti nell’individuare le necessità della tua azienda e trovare i fondi necessari per lo sviluppo del tuo progetto tramite SI 4.0.

4. BANDO SI 4.0 LA TUA AZIENDA HA DIRITTO A PARTECIPARE? E PER QUALE ENTITÀ DEL CONTRIBUTO?

Il Bando SI 4.0 mette a disposizione un contributo assegnato in funzione delle spese presentate da ogni impresa partecipante, dal valore minimo di investimento di euro 40.000,00 per un massimo di euro 50.000,00.

Questo valore sarà dato dalla sommatoria delle spese ammissibili obbligatoriamente da sostenere a pena di revoca.

L’intensità dell’agevolazione è pari al 50% dei costi ammissibili a fondo perduto. A fronte dell’esaurimento delle risorse disponibili in coerenza con la natura delle stesse, l’entità del contributo potrà essere inferiore al 50% delle spese considerate ammissibili al netto di IVA.

È importante ricordare che l’agevolazione concessa sarà al lordo della ritenuta di legge del 4% ai sensi dell’art. 28 comma 2 del DPR 600/73 e che l’erogazione avverrà a saldo, previa verifica della rendicontazione presentata, al netto della suddetta ritenuta.

Non esitare a contattarci per ottenere altre informazioni o per avviare la tua consulenza immediata e tagliata su misura e poter ottenere i fondi necessari a far decollare la tua azienda, scrivici subito a info@abinnovationconsulting.com.