Bandiera europea ed italiana con al centro un lucchetto a simbolo della legge sulla privacy

LA LEGGE SULLA PRIVACY IN ITALIA

Nell’articolo di oggi analizzeremo la tematica relativa alla legge sulla privacy in Italia, per poter comprendere a fondo gli elementi fondamentali e le criticità. Ci focalizzeremo sulla storia della normativa europea sulla protezione dati e il rapporto con il regolamento europeo GDPR per dare maggiore focus sulla normativa vigente in Italia.

 

E nello specifico:

  1. Introduzione
  2. La legge privacy nel 2021, storia della normativa europea sulla protezione dei dati personali
  3. Legge privacy 2021 e GDPR, background
  4. Legge privacy 2021 in Italia, qual è la normativa vigente nel nostro Paese
  5. Infografica sull’evoluzione della legge sulla privacy

1. INTRODUZIONE

Tra le tematiche più popolari, tra i professionisti di ogni settore, e in generale nell’opinione pubblica, possiamo identificare quella della protezione dei dati personali, un argomento di importanza sostanziale, in particolar modo per ciò che concerne la tutela delle informazioni dei soggetti interessati e il loro utilizzo da parte di aziende e privati.

L’evoluzione di questa materia, e i meccanismi che sottende, sono strettamente legati alla normativa in vigore, che definisce le regole che le imprese devono rispettare, e le politiche che i singoli Stati devono adottare.

Ma la domanda da porsi nello specifico è questa: cosa dice la normativa europea aggiornata al 2021 sull’argomento?

In questo articolo vedremo come l’Italia ha recepito il GDPR con la propria legge sulla privacy.

2. LA LEGGE PRIVACY NEL 2021, STORIA DELLA NORMATIVA EUROPEA SULLA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

La disciplina della protezione dei dati personali, così come tante altre, ha attraversato una storia decisamente particolare.

Questo concetto, sebbene insito nel pensiero comune, ha assunto una conformazione diversa a seconda dei cambiamenti e delle esigenze sempre più importanti degli ultimi decenni, esigenze che hanno influenzato il pensiero di studiosi della materia, e hanno permesso a quest’ultima di acquisire un’importanza diversa e di ottenere la tutela di cui un argomento così delicato necessita.

Con una sensibilizzazione sempre maggiore, infatti, il legislatore ha dovuto emanare una serie di nuove regole, norme più approfondite, che trattassero in maniera completa ed esaustiva la sfera ‘pubblica’ della privacy.

Se prima questo argomento era un concetto legato, più che altro, alla dimensione privata della vita di un individuo, col tempo è si è arrivati ad un’evoluzione estensiva che ha spiegato come il significato della parola risiede nel diritto che un individuo ha riguardo il controllo dei propri dati personali.

La normativa europea in materia di privacy trae origine dalla direttiva comunitaria 95/46, un provvedimento emanato dal Parlamento europeo e dal Consiglio il 24 ottobre 1995, in cui la tutela dei dati personali dell’individuo veniva trattata in maniera piuttosto generale.

3. LEGGE PRIVACY 2021 E GDPR, BACKGROUND

La tematica della privacy, nel corso del tempo, ha assunto svariate sfaccettature sempre più eterogenee. Le norme prodotte dalla comunità dell’Unione Europea in materia risultavano decisamente frammentate.

Nello specifico mancava un riferimento unico, un testo che riuscisse a rappresentare il fondamento su cui basare tutte le norme successive.

La legge sulla privacy in vigore nel 2021 si rifà al regolamento generale per la protezione dei dati, il GDPR, l’acronimo inglese che sta per l’espressione General Data Protection Regulation.

Adottato il 27 aprile 2016, e pubblicato sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione Europea il 4 maggio 2016, è ad oggi il riferimento normativo comunitario fondamentale in materia.

Tra i grandi vantaggi del GDPR vi è il sensibile miglioramento del trattamento dei dati personali degli utenti dell’UE, e soprattutto, come detto, quello di uniformare le regole già presenti nei singoli Stati comunitari.

4. LEGGE PRIVACY 2021 IN ITALIA, QUAL È LA NORMATIVA VIGENTE NEL NOSTRO PAESE

La normativa vigente in Italia sulla privacy si basa principalmente sul cosiddetto Codice in materia di protezione dei dati personali, una norma emanata con il decreto legislativo 196/2003.

Vero e proprio pilastro della disciplina della privacy nel nostro Paese, costituisce senza dubbio il miglior recepimento del GDPR, e si basa principalmente sul cosiddetto Codice in materia di protezione dei dati personali, una norma emanata con il decreto legislativo 196/2003.

Le diverse leggi in materia hanno contribuito a riordinare la disciplina.

5. UN’UTILE INFOGRAFICA SULL’EVOLUZIONE DELLA LEGGE SULLA PRIVACY

 

Infografica L'evoluzione della legge sulla privacy